Impariamo a conoscere le piante: il rafano o cren

Il rafano o cren è una coltivazione semplice e adatta agli orti familiari.

È una pianta perenne, quindi non serve riseminarla ogni anno.

rafano
E’ marzo e sta rispuntando

Guarda com’è cresciuto il mio rafano fino ad oggi.

Come si coltiva il rafano?

Il rafano è una pianta che cresce bene nei luoghi freschi e va coltivato in mezzombra.

Io l’ho messo vicino al pollaio, in una zona poco soleggiata.

Terreno: il terreno deve essere ben drenante, ma non deve essere troppo compatto, in modo che la radice possa espandersi sotto terra.

Concimazione: ha bisogno di una buona concimazione iniziale (compost, humus o letame maturo).

Irrigazione: non occorrono grandi quantità di acqua, ma è fondamentale che si mantenga umida la terra.

Moltiplicazione: in primavera si moltiplica interrando un pezzo di radice o per divisione dei cespi.

Raccolta: il rafano va raccolto in autunno quando la radice ha raggiunto una buona dimensione, di solito dopo 2 o 3 anni di coltivazione. Lascia sempre qualche radice nel terreno in modo che si mantenga la produzione.

Il rafano in cucina

Del rafano si utilizza la radice, che ha un sapore piccante e deciso, che può essere consumata fresca o essiccata.

Il fiore del rafano

Il rafano fa dei bellissimi fiori bianchi, che abbelliscono l’orto in questo periodo.

rafano

 Ecco alcune schede gioco per i più piccoli.

Divertiti e gioca con noi-CTA3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...